My 2019 reading list

Books

One of the commitments I made during the last years is to read more books. Easier said than done. But luckily during the last 3 years I’ve been reading more, from self-help manuals to novels, passing through philosophic books. In 2019 I’ve read less than I expected, but here are the books I was able … Read more

Cosa ho imparato dal periodo peggiore della mia vita

Cos'ho imparato
Questo mio 2018 è stato un anno stupendo, ricco di bei momenti e di lezioni importanti. Ho avuto la fortuna di visitare una decina di nuovi stati, fare nuove amicizie, migliorare quelle esistenti, intraprendere nuove attività, il tutto portando avanti il mio lavoro (e ritagliando del tempo anche per un secondo).
Quest’anno però è arrivato proprio dopo quello che considero il periodo più difficile della mia vita. Per questo voglio spendere due parole per chi vorrà sentire qualche consiglio da un pirla qualunque.

 

Read more

Un anno di insegnamento

insegnamento

A fine ottobre 2016 mi è stato offerto un posto di insegnante in una scuola superiore. O meglio, nella stessa scuola superiore che ho frequentato io una quindicina di anni fa. Dopo quasi due mesi dall’inizio dell’anno scolastico, alcune classi erano ancora senza insegnante di informatica.

Read more

I vegani che vogliono veder morire i bambini

vegana morte bambino

Chiunque sia entrato in Facebook nel corso dell’ultima settimana ha sicuramente visto, letto e magari condiviso la notizia della signora vegana Roberta Montagna che augura ad un bambino di morire di cancro. Come per molti altri, la vicenda mi ha lasciato alquanto perplesso e negli ultimi giorni ho provato diverse emozioni nei confronti della signora e di coloro che hanno proferito verbo su questo argomento. Dato che, come spesso accade, la vicenda è più articolata di quanto sembri, questo post vuole fare un po’ di luce sui comportamenti che noi esseri umani abbiamo tenuto in seguito alla vicenda.

Read more

E anche con il terremoto ci siamo dimostrati intelligenti

Oltre alle brutte notizie, la cosa peggiore è leggere sui social le bufale, le polemiche inventate, e tutte le dimostrazioni di scarso intelletto italiano. Ed il recente terremoto non la scampa. E come sempre, pare che l’ignoranza vada a braccetto con l’insolenza. Perché non c’è nulla di male nell’essere ignoranti: capita! Il problema è essere ignoranti e affermare di avere ragione a discapito degli altri che invece “non hanno capito niente”. E farlo pure in modo arrogante. Ritornando a noi, vediamo alcuni dei post più intelligenti riguardo il terremoto di Amatrice.

Read more

Delirio vegano – Io sono un bravo genitore

Delirio vegano - bambini

Da vegano, trovo inconcepibile l’imposizione di una dieta vegana ad un bambino. Un bambino non dovrebbe essere costretto ad essere vegano, poiché non si possono imporre le proprie scelte ad un figlio. Un bambino dovrebbe crescere normalmente e lasciato libero di decidere in autonomia se abbracciare uno stile di vita vegan da adulto.

Dato che non voglio imporre niente a mio figlio, gli preparo pasti a base di carne, latte, uova e formaggi. E dato che non voglio raccontargli favole, condizionarlo, e propinargli gli alimenti che decido io, andiamo a prendere la carne direttamente al macello.

Read more

Viviamo in un’epoca di idioti tecnologici, ma non è colpa loro

Un'epoca di idioti tecnologici

Spesso mi domando, quando sfoglio Facebook, se il mondo sia sempre stato popolato da idioti o se la percentuale sia notevolmente aumentata nel giro degli ultimi anni. Basta entrare in un social network per rendersi conto che, dipendentemente dagli amici che avete, l’intelligenza o, più in generale, la capacità di pensare, sembra essere una qualità sempre più rara. Mi riferisco in particolare alla proliferazione delle bufale sui social network.

Read more