Come cambiare residenza online


Dopo aver firmato il contratto di affitto ed aver ricevuto le chiavi di casa, era giunto il momento di effettuare il cambio di residenza. Ho quindi cercato sul sito del mio comune informazioni per cambiare la residenza, ed ho scoperto che è possibile cambiare la residenza online.

Come cambiare residenza online

L’idea di perdere delle ore per recarmi in Comune non mi entusiasmava, così ho letto come cambiare residenza online. In realtà, il processo non è molto pubblicizzato: nella stessa pagina dedicata al cambio di residenza, la possibilità di inviare tutta la documentazione per email viene indicata per ultima, tra le procedure di cambio residenza per corrispondenza.

Il Comune di Vicenza (ma dovrebbe essere lo stesso per tutti i comuni) permette di cambiare residenza recandosi di persona all’Ufficio Anagrafe oppure utilizzando il Portale del cittadino (di cui io però non ho gli accessi), o ancora per corrispondenza.

L’invio per corrispondenza prevede diverse opzioni: inviare la richiesta per posta raccomandata, fax o via telematica. Quest’ultima opzione in particolare prevede l’invio della documentazione necessaria per il cambio di residenza via email, ad una delle seguenti condizioni: avere una firma digitale, la carta d’identità elettronica, una PEC o, più semplicemente, un’indirizzo email normale. In quest’ultimo caso sarà necessario inviare i documenti dopo averli stampati, firmati e scansionati.

Quali documenti servono per cambiare residenza

Quali documenti servono per cambiare la residenza via email, senza avere una PEC o una firma digitale? Come già detto, occorrerà stampare, firmare, e poi scansionare i documenti necessari al cambio di residenza.

Nel mio caso, dovevo effettuare un cambio di residenza all’interno dello stesso comune, ed ho trovato tutte le informazioni necessarie in questa pagina. Innanzitutto, occorre compilare il modulo di dichiarazione di residenza con i propri dati, allegando una scansione della propria carta d’identità, patente di guida e libretto di circolazione di tutti i mezzi a noi intestati. Io ho preferito allegare anche la Tessera Sanitaria (il codice fiscale).

Prima di poter inviare il tutto ho dovuto però aspettare il numero di registrazione del contratto di affitto. Il proprietario dell’appartamento deve infatti registrare il contratto presso l’Agenzia delle Entrate, la quale comunicherà nel giro di qualche giorno i dati relativi alla registrazione. Con questi dati ho potuto compilare tutte le pagine del modulo di dichiarazione di residenza ed inviarlo via mail.

In meno di due giorni, l’Ufficio Anagrafe mi ha riposto inviandomi la ricevuta di cambio indirizzo (e la ricevuta per la patente di guida e i veicoli). Questa è la procedura dal 2012: viene effettuato subito il cambio di residenza, e successivamente l’anagrafe provvederà a verificare la veridicità di quanto dichiarato (tramite una visita di un funzionario di Polizia).

Bene, il cambio di residenza è fatto, non mi resta che attendere l’incontro con le forze dell’ordine per la conferma.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *