L’auto del futuro


Curiosando tra i video nel mio computer ho trovato una sorta di sketch che risale all’anno scorso. L’ho velocemente montato con iMovie, ed ecco il risultato…

Auto dell’anno (Car of the year) è un riconoscimento europeo volto a premiare il modello di autovettura che, nei dodici mesi precedenti all’assegnazione, abbia espresso i migliori contributi di design e innovazione tecnologica, in rapporto al prezzo di vendita. Il titolo “Auto dell’anno” si intende valevole per l’anno successivo a quello di assegnazione.
Il premio nasce nel 1964, dietro iniziativa di alcune riviste settoriali come AutoVisie, Quattroruote, Stern e Vi Bilägare che hanno curato a turno l’organizzazione, invitando i più autorevoli giornalisti delle riviste europee. Di anno in anno la manifestazione si è sempre più sviluppata tanto che, per fare un esempio, l’edizione del 2005 si è svolta con la partecipazione di 58 giurati provenienti da ben 22 nazioni diverse. Gli organizzatori attuali sono le riviste: Auto (Italia), Autocar (Regno Unito), Autopista (Spagna), Autovisie (Paesi Bassi), L’Automobile Magazine(Francia), Stern (Germania) e Vi Bilägare (Svezia).
I nuovi modelli automobilistici, per accedere alla competizione, devono essere stati commercializzati in almeno cinque nazioni europee nel corso dell’anno. Le valutazioni, che vengono espresse da una giuria internazionale di esperti del ramo, vertono sui seguenti parametri: design,comfort, sicurezza, economicità d’esercizio, guidabilità, prestazioni, funzionalità, rispetto per l’ambiente ed infine rapporto qualità/prezzo.
Nell’ambito dei modelli che soddisfano le condizioni iniziali viene effettuata una prima selezione: sette finaliste sono ammesse all’elezione della vincitrice. Per esprimere il proprio giudizio ogni membro della giuria ha a disposizione 25 punti da distribuire tra le 7 auto, potendo assegnare un massimo di 10 punti alla prima scelta.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *